Kalashnikov (7), Ebola (13) ‎– Ti Ho Visto Morire... Nella Scelta Scontata Di Un Giorno Qualsiasi

Label:
Not On Label ‎– none
Format:
Cassette, Limited Edition
Country:
Released:
Genre:
Style:

Tracklist

1 Kalashnikov (7) Sonja Contro La Grande Distribuzione (Live In Dijon, France 2008)
2 Kalashnikov (7) La Morte Di Gwen Stacy (Live In Dijon, France 2008)
3 Kalashnikov (7) Il Disertore (Live In Dijon, France 2008)
4 Kalashnikov (7) La Musica E Un Fucile Caricato Di Futuro (Live In Dijon, France 2008)
5 Kalashnikov (7) Angoscia-Rock (Live In Cerkno, Slovenja 2009)
6 Kalashnikov (7) Nessuna Fiducia (Live In Cerkno, Slovenja 2009)
7 Kalashnikov (7) Il Vero Degrado E' L'abitudine Al Vivere
8 Ebola (13) Intro (Live In Chivasso,TO), Sesso Mascherato Da Omologazione,Through Sincerity, Chiuso In Stereotipi Inutili (Live In Rovato,BS)
9 Ebola (13) Voci (Live In Bologna)
10 Ebola (13) Libera Interpretazione Della Vita Altrui (Live In Novara)
11 Ebola (13) Socialità, Sangue Alieno, Distorted Reality, Necroambiente, Mattanza (Live In Verona)
12 Ebola (13) Conquiste Dell’Italia Bianca, Indistintamente, Araknopunk, Senza Bisbigliare, Ripensamento, Fin Troppo Normale, Contro Cosa?, La Casa Senza Recinzioni, Relegare Il Suo Pensiero, Un Gatto Nel Cervello, Libertà Dell’autoannientamento, La Luce Che Speravi Di Trovare, Interior Hell, La Settima Vittima, Riformulare La Domanda
13 Ebola (13) Schnell Tod
14 Ebola (13) Against Authority
15 Ebola (13) E.L.F.

Notes

The release consisted of a limited run of 100 copies.
Track 6 is a live cover of a <a href="http://www.discogs.com/artist/Declino">Declino</a> song
Track 7 is a cover of a <a href="http://www.discogs.com/artist/Ebola+%2813%29">Ebola (13)</a> song
Track 14 is a cover of a <a href="http://www.discogs.com/artist/Sore+Throat">SoreThroat</a> song
Track 15 is a cover of a <a href="http://www.discogs.com/artist/Kalashnikov+%287%29">Kalashnikov (7)</a> song

"Pubblicare uno split live in cassetta nel 2010 non ha senso, ed e' per questo che l'abbiamo fatto. Pensate che esistano ancora cose plausibili da intraprendere nel mondo della musica autoprodotta? Non esistono, rimangono solo i gesti sconsiderati. Quelli che raccontano di un modo di trattare la musica che con i cliche', le consuetudini e le regole mercantili ad essa legati non c'entrano niente."

"I gesti che ci restano sono quelli che puzzano di esistenze vissute in modo conflittuale, seguendo l'istinto e rincorrendo la propria unicita', nel tentativo di riappropriarci dei desideri che questa societa' ci ha strappato.
Cio' che unisce i due gruppi presenti sulla cassetta e' un modo piuttosto simile di vedere le cose e di stare al mondo, non certo la musica. Incredibile vero? A tratti inquietante! Ma non c'e' da preoccuparsi, quest'incubo dura solo mezz'ora di nastro.
Alla fine, il mondo fuori dalla finestra resta quello dove tutto e' diligentemente confezionato, etichettato, prevedibile ed immobile. Come i morti all'obitorio".

Other Versions (1 of 1) View All

Reviews